“Và, scendi, perché il tuo popolo, che tu hai fatto uscire dal paese d’Egitto, si è pervertito…”.

Scendo, Signore, ma Tu… Tu ricorda…

Ricorda il Tuo amore perché…

… voglio essere per i miei fratelli,

come quel barattolino di olio di nardo

che Maria riversò sui piedi del tuo Figlio Gesù.

Voglio essere come nardo

per camminare con il mio prossimo,

amare le persone nel modo che “oggi” mi è possibile:

pregando per loro,

confortandole con una telefonata,

un messaggio,

un saluto,

Il suono delle campane…

perché la speranza vive di piccoli gesti quotidiani.

Dal mio essere nardo profumato vorrei che tutti sentissero

che Tu, Gesù, sei qui:

con la Tua presenza,

con il Tuo amore.

Consumami tutto Signore,

non lasciare che nessuna goccia di me

vada sprecata.

Riversami dove tu vuoi.

Non temo perché ho scelto la parte migliore

che non mi verrà tolta.

Non permettere che la vita

e i suoi buffi e strani andamenti

mi stacchino da Te.

Ho trovato un tesoro,

una perla preziosa;

non posso sprecare

una così bella e grande occasione:

AMARTI!

 

(Ringrazio Alessandro Galimberti

per questa stupenda preghiera, che ho rielaborato in qualche espressione.

Dal cielo preghi per noi).

 

Buona giornata!

Related Article

Write a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.